È possibile accedere al portale dei partner tramite il pulsante sulla destra. All'area partner
Ricerca
Selezione lingua Login Fanshop

Innovativo gruppo propulsore Muli

I modelli REFORM Muli sono disponibili con cambio meccanico o con cambio meccanico-idrostatico.

Meccanico

I REFORM Muli sono dotati di serie con trasmissione a splitting sincronizzata e possono essere equipaggiati con cambio da 40 o 50 km/h a seconda del modello. Le 8 marce avanti vengono suddivise in 16 marce con un gruppo splitting e consentono una regolazione ancora più precisa della velocità. Anche la retromarcia può essere suddivisa in 8 marce. Per applicazioni di lavoro più lente è disponibile, come optional, una cambio a marcia ridotta a 32 marce dai rapporti ravvicinati con velocità di marcia particolarmente basse.

I vantaggi del cambio Muli a colpo d'occhio:

  • Rapporti delle marce ridotti e improntati all'uso pratico
  • Basse velocità di avviamento: particolarmente importante sui terreni più difficili con 8 marce nel campo principale di lavoro tra 4 e 12 km/h
  • Grande sovrapposizione tra le marce
  • Cambi sicuri, rapidi e facili grazie alla sincronizzazione di cambio e invertitore di marce
  • Corse di commutazione corte e precise grazie al tirante del cambio direttamente nel cambio
  • Gruppo splitting preselezionabile per un cambio marce in base allo stile di guida
  • Velocità di lavoro perfettamente adattata ai giri alla presa di forza, per la massima produttività delle attrezzature portate

HybridShift

I requisiti che il Multi deve soddisfare sono sempre più diversificati e richiedono trasmissioni diverse in base ad attrezzatura portata, velocità di lavoro e momento di carico. Ogni sistema di trasmissione ha i suoi vantaggi e svantaggi. Il cambio REFORM HybridShift ha tuttavia permesso di unire i vantaggi di una trasmissione idrostatica durante la modalità di lavoro e di una trasmissione meccanica durante la modalità su strada.

Nella modalità su strada nulla è in grado di battere l'efficienza di un cambio meccanico. Il veicolo funziona in modo economico soprattutto a pieno carico e a velocità elevate.

Le applicazioni come spazzatrice, sgombraneve nei parcheggi e la pulizia dei paracarri richiedono frequenti cambi di direzione. Un cambio idrostatico rappresenta la soluzione ideale.

Modalità di funzionamento

Nel modo meccanico i componenti idraulici sono scollegati dal gruppo propulsore. L'azionamento avviene al 100% meccanicamente (blu) senza nessuna perdita di efficacia a causa del sistema idraulico. Questo modo è identico al cambio meccanico del Muli fino al superriduttore che viene qui rappresentato come unità idrostatica.

Una volta effettuato il cambio nel modo idrostatico i componenti idraulici, pompa idraulica (gialla) e il motore idraulico (verde), si mettono al lavoro. Il sistema idrostatico ha 4 marce e due gruppi. Il cambio di direzione di marcia avviene tramite un interruttore sul joystick.

Trasmissione meccanica

Nella modalità su strada nulla è in grado di battere l'efficienza di un cambio meccanico. Il veicolo funziona in modo economico soprattutto a pieno carico e a velocità elevate.

 

A seconda dell'utilizzo l'operatore può scegliere fra cambio e cambio continuo. La commutazione avviene mediante leva.

Trasmissione idrostatica

La trasmissione idrostatica consente un avviamento e un arresto sicuri anche sui pendii estremi, accompagnando in sicurezza conducente e mezzo nel lavoro di tutti i giorni.

Protezione della presa di forza posteriore

Tutti i modelli Muli sono dotati di serie di presa di forza posteriore. L'azionamento della presa di forza posteriore avviene attraverso il centro del tubo centrale direttamente dalla scatola ponte posteriore dell'attrezzatura portata. In questo modo le parti rotanti sono sempre protette in modo ottimale. A seconda del modello, sulla presa di forza posteriore si possono avere 540 o 1.000 giri/min. In base al Muli anche la presa di forza anteriore può essere dotata di 540 o 1.000 giri/min.